top of page
  • Immagine del redattoreLorena Mingarelli

Leonardo Betti: L'Innovazione del Plexiglass nell'Arte Contemporanea


In questo articolo vorremmo porre l’attenzione ad un campo in cui il plexiglass ha un grosso rilievo, l'applicazione nell'ARTE CONTEMPORANEA in questo caso tratteremo del lavoro di Leonardo Betti scritto da Caroline Williamson, Editor-in-Chief di Design Milk.

Nell'arte contemporanea, l'artista digitale Leonardo Betti, noto come "Leonardoworx," ha rivoluzionato il concetto di tipografia numerica attraverso l'uso innovativo del plexiglass colorato.

L'artista Josef Albers, celebre per le sue ricerche sui colori e le loro interazioni, ha ispirato Betti. Le opere di Albers dimostrano come il posizionamento dei colori possa influenzare la percezione visiva e le emozioni.

Leonardo Betti: Il 3D nei Dettagli

Betti utilizza il plexiglass colorato per creare opere astratte che sfidano la tradizionale tipografia numerica. Con forme personalizzate, i colori cambiano dinamicamente in base all'angolazione dell'osservatore. Questo effetto tridimensionale offre una nuova dimensione all'arte digitale.


Il Plexiglass come Tela dell'Innovazione

La versatilità del plexiglass e la sua capacità di interagire con la luce lo rendono ideale per le sperimentazioni di Betti.

Leonardo Betti ha trasformato la teoria dei colori di Albers in un'arte che sfida la percezione visiva. Le sue opere in plexiglass colorato rappresentano un'incredibile evoluzione nell'arte contemporanea, portando il 3D e i cambiamenti dinamici al cuore della tipografia numerica. L'uso del plexiglass da parte di Betti non solo innova l'arte digitale, ma ha anche un impatto significativo nell'allestimento commerciale e nell'arte fisica.

MTplex da sempre collabora è da supporto ad artisiti e designer, offrendo la propria esperienza nel settore.


42 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page